LAMEZIA TERME: tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di 3 lametini. Responsabili di furto aggravato in concorso

refurtiva

{gallery width=109&height=80&title=Arresti}/images/In_Citta/CRONACA/arresti_furto_261114/{/gallery}

I fatti risalgono al 5 novembre scorso quando, agenti in servizio di volante, durante un controllo del territorio,  notavano tre giovani  percorrere con atteggiamento sospetto e con una valigetta  in mano una via del quartiere Savutano. Alla vista degli agenti i tre si davano alla fuga ma raggiunti e fermati venivano sorpresi con un ingente quantità di gioielli e un pc portatile senza riuscire a fornire plausibile spiegazione sul loro possesso. Gli stessi venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria per ricettazione.
Da accertamenti successivi è emerso che la refurtiva sequestrata rappresentava il “colpo” messo in atto dai tre proprio poco distante dal luogo in cui venivano controllati. Infatti, l’indomani il furto veniva denunciato presso questi Uffici e gli oggetti, riconosciuti come propri, venivano restituiti al proprietario, assente nella serata precedente per assistere ad un convegno.
Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso la casa circondariale di Catanzaro.