L’Assessore Trematerra stupito delle dichiarazioni fatte dal presidente Manno

L’Assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra esprime “stupore e delusione” – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – per quanto dichiarato alla stampa da Grazioso Manno, Presidente dell’URBI (Unione Regionale delle Bonifiche e delle Irrigazioni). Si tratta di “dichiarazioni – ha detto Trematerra – inopportune, offensive e inadeguate. Ciò che colpisce è che le stesse siano state rese in contemporanea alla riunione, alla quale Manno, tra l’altro, era assente, che si è tenuta nella sede dell’Assessorato all’Agricoltura, alla presenza dei Presidenti e Direttori dei Consorzi di Bonifica della Calabria, e della stessa URBI. Al termine della riunione, fortemente voluta anche dal Presidente di Coldiretti Calabria, si pensava di aver aggiunto un ulteriore tassello alla già avviata sinergia tra l’Assessorato e l’intero sistema consortile calabrese, in nome di un’ indispensabile unità di intenti e progetti. A questo punto – ha aggiunto Trematerra- valgono, a poco, le successive dichiarazioni di Roberto Torchia, Vicepresidente dell’URBI Calabria, che si astiene dal rendere il giusto merito all’attività silenziosa e costruttiva dell’Assessorato che rappresento e di tutto il Governo regionale, limitandosi a prendere le distanze dalle affermazioni di Manno, che ha detto essere state “rese a titolo personale”, delegittimandolo, di fatto, e mettendo quindi in forte dubbio la credibilità dell’intero sistema delle Bonifiche e della stessa URBI. Gli imprenditori agricoli calabresi possono, comunque, stare tranquilli perché la Giunta e l’Assessorato all’Agricoltura continueranno, con il solito vigore, nell’attività di riforma intrapresa, nel prioritario interesse di tutto il sistema agricolo regionale. Ogni futile e sterile polemica viene lasciata ad altri”.o.m.