L’associazione Valentia dona al Servizio prevenzione covid territoriale domiciliare tute, pulsossimetri, igienizzante e termometri

VIBO VALENTIA – Proseguono le molteplici donazioni dell’associazione Valentia volte a fronteggiare la pandemia da Covid-19, tramite la raccolta fondi che ha visto l’adesione di decine di associazioni, aziende e centinaia di cittadini, in collaborazione con Calabria Food e Welcome To Favelas Vibo. Oggi, ha pensato anche alla sicurezza del gruppo covid territoriale domiciliare donando tute, pulsossimetri, igienizzante e termometri, per rendere più sicura e agevole il lavoro del personale che quotidianamente effettua centinaia di tamponi all’interno del territorio vibonese.
“Abbiamo sentito il dovere di dare il nostro sostegno anche al servizio prevenzione Covid territoriale che si occupa di effettuare i tamponi a domicilio in provincia di Vibo Valentia – sostiene il presidente Anthony Lo Bianco – al personale medico e paramedico che rischia quotidianamente di esser contagiato, che al momento ha effettuato più di 5000 tamponi dall’inizio dell’emergenza.
A chi dall’inizio dell’emergenza, e principalmente in questi giorni, per il ripresentarsi di nuovi casi nella nostra provincia, sta lavorando a pieno regime per garantire nel più breve tempo possibile di circoscrivere ogni singolo caso.
I ragazzi della Valentia – aggiunge Lo Bianco – continuano senza sosta a donare il proprio solerte impegno per rendere il territorio vibonese e i suoi cittadini più sicuri, per arginare nel migliore dei modi l’emergenza sanitaria che ci sta affiggendo da ormai diversi mesi”.
Il Presidente inoltre ha voluto ringraziare nuovamente tutti coloro i quali hanno contribuito a questa importante iniziativa:
”Mi preme nuovamente ringraziare di vero cuore tutti i cittadini vibonesi, le persone che ci hanno dato una grande mano d’aiuto, donando per questa importante causa, e sostenendo il proprio presidio ospedaliero, il distretto sanitario, l’ASP ed il personale medico e paramedico impegnato quotidianamente che, senza la loro immensa generosità, avrebbe avuto seri problemi nel fronteggiare un’emergenza epidemiologica di questa portata.
Devo ringraziare – aggiunge il Presidente – tutte le istituzioni, le imprese e le associazioni locali che ci hanno sempre appoggiato ed hanno dimostrato anch’esse la loro grande solidarietà per Vibo Valentia.
Grazie al buoncuore della famiglia Callipo, la quale è sempre in prima linea per sostenere iniziative per il bene del territorio, dimostrando notevole vicinanza ed attaccamento alle sorti della nostra regione, la quale ha devoluto il 50% del fatturato online della sua azienda; grazie all’ineffabile altruismo di Pippo Callipo che ha voluto donare anche una parte dei propri compensi da Consigliere Regionale;
Un grazie alle associazioni socio-culturali e sportive, ai giovani di Calabriafood e Welcome to Favelas Vibo per esser scesi in campo insieme a noi, al “Rotaract VV” e al “Leo Club VV”; alla “Volley Club Giacinto Callipo”, all’Associazione “Monteleone”, all’Istituto “Castelmonardo”, agli avvocati del foro di Vibo Valentia, all’associazione “Prospilinga”, all’associazione “Costa degli Dei” ed a tutte le numerose associazioni che sono volute rimanere in anonimato ma che hanno aderito e contribuito fattivamente per questa nobile causa.
Grazie al Senatore della Repubblica Giuseppe Mangialavori ed al Presidente della Provincia di Vibo Valentia Salvatore Solano per aver aderito alla nostra raccolta fondi; al Consigliere Comunale d’opposizione di Vibo Valentia Marco Miceli, per il suo prezioso contributo quotidiano, che ha portato alla ottima riuscita dell’iniziativa, alle istituzioni, alle Forze dell’Ordine, a tutto il personale medico-sanitario e parasanitario: i nostri eroi.
Ogni vibonese ha dimostrato di essere molto vicino al territorio, di amarlo profondamente, a discapito di chi crede che Vibo sia abbandonata ormai da tutti, finita nel dimenticatoio.
Dobbiamo essere sempre fieri della nostra città e del nostro splendido territorio. “