Leoluca Orlando chiede a Scopelliti relazione sulla bimba di 4 mesi morta al Riuniti di Reggio Calabria

leoluca_orlando_400

Leoluca Orlando, presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali, ha scritto a Giuseppe Scopelliti, presidente della Regione Calabria, chiedendo una relazione in merito alla morte della bimba di quattro mesi, deceduta alcune ore dopo il ricovero al Riuniti di Reggio Calabria.

Secondo quanto ricostruito la piccola, che accusava problemi respiratori, era stata visitata dai medici del 118 chiamati dai genitori, i sanitari al termine della visita, le avevano diagnosticato una laringite catarrale subacuta, i medici erano poi andati via lasciando la bambina a casa, i genitori hanno continuato ad accudirla ma le sue condizioni sono peggiorate, così resisi conto che la situazione poteva volgere al peggio hanno portato la bimba in ospedale. La piccolina è stata ricoverata nel reparto di Pediatria dove le hanno praticato le cure del caso ma dopo poche ore è morta. I genitori, poco convinti che i medici avessero svolto bene il loro lavoro, si sono rivolti alla procura della Repubblica che ha aperto un’inchiesta.

Anche la commissione d’inchiesta presieduta da Leoluca Orlando vuole vederci chiaro e ha chiesto al governatore Scopelliti, commissario per l’emergenza sanitaria in Calabria, di relazionare.

«Sull’episodio, la commissione che presiedo — ha dichiarato Orlando in una nota — resta in attesa di ogni dato utile a conoscere lo svolgimento dei fatti, sia in merito alle eventuali criticità organizzative riscontrate, che in ordine ad iniziative amministrative, sanzionatorie e/o cautelari assunte a fronte di eventuali responsabilità individuali».