Libia, rapiti due operai italiani: Francesco Scalise e Luciano Gallo sono stati costretti a scendere dal loro furgone “da un gruppo armato”

luciano_gallo_400

francesco_scalise_400A denunciare l’accaduto è stato il fratello di Scalise, Luciano, anche lui a Derna per lavoro. L’uomo si è presentato negli uffici dell’ambasciata italiana, dove ha raccontato di non avere più notizie dei due italiani, e successivamente ha formalizzato la denuncia di scomparsa.

Autista: “Rapiti da gruppo armato” – Un gruppo armato che li ha costretti a scendere dal loro furgone e a salire su un altro veicolo nei pressi del villaggio Martuba, tra le città di Derna e Tobruk Lo afferma l’agenzia libica Lana citando il racconto dell’autista dei due operai