Maltempo, ancora pioggia su Genova. Previsioni meteo pessime

La città si sveglia dopo la devastazione. Contestato il sindaco Vincenzi

Dopo una notte apparentemente tranquilla, piove ancora, seppur non con grande intensità, su Genova, travolta da un nubifragio che ha causato la morte di sei persone, tra cui due bambine. Pioggia anche sulle zone alluvionate del Levante ligure, dove alcuni paesini sono stati già evacuati per precauzione. Le previsioni meteo per la regione non promettono nulla  di buono: si parla di precipitazioni intense per le prossime 24-36 ore.

Aperto fascicolo
La Procura di Genova ha aperto un fascicolo sulle sei vittime dell’alluvione che ha colpito il capoluogo ligure. Si tratta, hanno spiegato in Procura, di un atto dovuto quando ci sono decessi per cause di morte non accertate. Al momento, quindi, non c’e’ alcuna ipotesi di reato.

L’ira della gente contro il sindaco
”Vergogna, vergogna, vattene a casa, dimissioni”. Cosi’ alcuni residenti di via Fereggiano, a Genova, hanno contestato il sindaco, Marta Vincenzi, che era venuta a rendersi conto della situazione. ”Qui non sei su facebook – hanno aggiunto – qui siamo nel tempo reale”.

Napolitano: capire le cause di questa tragedia. Bagnasco visita Genova
“Cerchiamo ancora di capire quali siano state le cause di questa tragedia, i danni e i lutti”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, riferendosi a quanto accaduto a Genova. E il cardinale Angelo Bascasco, in visita nelle zone alluvionate della città dice: sono certo che la popolazione reagirà con la consueta dignità. La Chiesa aiuterà tutti per quanto è possibile.

A Genova riapre la stazione di Brignole
E’ stata riaperta questa mattina alle 8 la stazione ferroviaria di Genova Brignole che, su richiesta della Prefettura, era stata chiusa ieri intorno alle 13 a causa degli allagamenti. Tutte le linee ferroviarie, informa in una nota Ferrovie dello Stato, sono operative.

Piove forte nell’Imperiese
E’ arrivata la pioggia in provincia di Imperia e durante la notte e le prime ore della mattinata, i vigili del fuoco hanno effettuato piccoli interventi per rami pericolanti, come a Borgomaro nell’immediato entroterra imperiese, insieme a qualche sopralluogo per frana. In generale, a parte il disagio per chi si deve spostare, l’attesa allerta 2, che incombe da giovedi’ scorso, non ha provocato danni come in altre parti della Liguria. Piove più intensamente da Ventimiglia a Sanremo.

Meglio i taxi
Sconto del 10% per chi utilizzerà il taxi oggi a Genova, dove l’amministrazione comunale ha deciso di fermare le auto private. Lo rende noto il Comune, che ringrazia i tassisti ”per l’impegno e la disponibilita in questo momento di emergenza”.

Nuove frane nello Spezzino
Due frazioni della Val di Vara, Stagnedo e Boccapignone, sono state evacuate da pochi minuti per l’apertura di un nuovo fronte di frana causato dalla intensa pioggia che cade da questa mattina nella zona gia’ colpita dall’alluvione della scorsa settimana. I tecnici hanno chiuso l’Aurelia, tra Beverino e Borghetto Vara, già interessata ieri dal movimento della grande frana caduta nei giorni scorsi.

Criticità nel Levante ligure
I geologi stanno monitorando le frane già attive tra Borghetto Vara e Brugnato, nello Spezzino, in attesa del picco di pioggia previsto per mezzogiorno. Sotto controllo anche gli alvei dei fiumi Vara, Pogliaschina e Cassana. Il secondo picco di pioggia è previsto nel pomeriggio.    Le strade su cui incombono i fronti piu’ ampi delle frane. tra cui l’Aurelia nel comune di Beverino, sono state chiuse per precauzione

Forte temporale nello Spezzino
Un forte temporale si sta abbattendo su Borghetto Vara e Brugnato.La pioggia battente sta portando via il fango delle strade e rappresenta una forte minaccia per le decine di frane che ancora si trovano nella zona alluvionata dal 25 ottobre scorso.

Auto ferme a Genova
E’ scattato alle sette il divieto di circolazione a Genova disposto dal sindaco Marta Vincenzi dopo il violentissimo nubifragio di ieri. Deserte le strade, dove circolano soltanto mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine, taxi e autobus. In giro anche qualche auto privata, che non ha rispettato il divieto.

Meteo pessimo
Nelle prossime 12 ore la pioggia aumenterà. Inizialmente le zone più interessate saranno a sud quelle a ridosso dello spartiacque appenninico tra la Liguria di Ponente e le province di Cuneo, Asti ed Alessandria, a nord il Verbano, l`alto Vercellese, il Novarese ed il Biellese registreranno valori localmente molto forti. Dal pomeriggio i massimi di precipitazione inizieranno a spostarsi verso il Canavese e le Valli di Lanzo.

Paura anche in Piemonte
Nelle ultime 12 ore sono state registrate piogge con valori forti su tutto il Piemonte. Lo rileva il bollettino di aggiornamento diramato alle 6 dal Centro funzionale regionale. In particolare, – spiega una nota della regione – in provincia di Alessandria si segnalano criticità diffuse per frane ed esondazioni nella zona di Ovada.Le portate della Bormida hanno superato i valori di elevata criticità grazie al contributo dell’Orba, la cui onda di piena sta defluendo verso valle.