Mariangela Sandoli scrive su la “Marinella”

“Ho sempre avuto grande difficoltà a capire perché” La ”è considerato un residence da VIP,dai nuovi borghesi di .Ora ho capito da Vip significa “dispregio delle regole e delle più elementari ,senza che nessun organo preposto al controllo intervenga. Si va dall’ ai salotti messi nei posti barca opportunamente chiusi con cancellate tipo s.vittore. alla demolizione di un’aiuola comunale con relativo abbattimento di alberi per fare un parcheggio che serve alle piscine ,all’insediamento di uno stabilimento balneare abusivo,ad un locale locale adibito a pizzeria-bar dove le condizioni igieniche sono quelle di mezzo secolo fa. Alle riunioni consortili della Marinella bisogna fare quello che piace ad alcuni soliti papaveri,che arrivano con 20-30-40 deleghe e naturalmente hanno la maggioranza. Risultato soldi versati,lavori non fatti.

Mi piacerebbe anche vedere il cambio di destinazione d’uso e relativa concessione edilizia per la trasformazione dei locali commerciali in abitazioni. Tutti sanno e tutti tacciono istituzioni in primis e spero che nessuno mi venga a dire “chiama i vigili”.

Già fatto.Risultato?

Nessuno.

L’anno scorso quando lamentavo la fuoruscita di liquami dai tombini l’ing del Comune mi ha risposto che stavo facendo una tragedia per una sciocchezza. Mi rivolgo al ,che tra l’altro ho pure votato,per predisporre ed organizzare attività di controllo sul territorio della Marinella e non solo,all’asp perché verifiche le condizioni igieniche sanitarie dei locali. Spero che non siano le influenze politiche e certe parentele importanti a ostacolare i dovuti e rendere la nostra città più bella ed ordinata.”