Mediatore aggredito in Centro accoglienza, cinque arresti

Chiuso in ufficio e percosso a Lamezia Terme, intervengono i Carabinieri

Un interprete e mediatore culturale in servizio nel centro di accoglienza per richiedenti asilo di Lamezia Terme è stato aggredito e percosso da alcuni cittadini stranieri ospiti della struttura.

I carabinieri hanno arrestato per l’aggressione tre ghanesi, un nigeriano e un malese accusati, tra l’altro, di sequestro di persona. Alla base dell’episodio ci sarebbero tensioni all’interno della comunita’ che ospita decine di stranieri richiedenti asilo.