E’ morto Enzo Mirigliani il Calabrese patron delle miss

Enzo Mirigliani, il patron di Miss Italia è morto ieri mattina, all’età di 94 anni al Policlinico Gemelli di Roma; dopo soli sette giorni dalla vittoria della sua conterranea, Stefania Bivone. A volte è proprio strano il destino, sembra che abbia aspettato il trionfo della sua amata Calabria!  Enzo era nato a Santa Caterina sullo Jonio (Catanzaro) il 22 aprile 1917. Sposato con Rosy Ragno aveva due figlie Rosaria e Patrizia. Nel 1957 gli viene affidata l’organizzazione di Miss Italia nel Trentino Alto Adige e dopo due anni diventa il patron del concorso. La prima Miss eletta da Mirigliani ad Ischia è stata Marisa Jossa (mamma di Roberta Capua). E’ stata la prima di una lunga serie, ne ha eletto ben 50. Nel 1990 ha abolito le misure canoniche 90, 60, 90 e dopo quattro anni ha aperto il concorso alle donne sposate e alle mamme, oltre che a quelle straniere con cittadinanza italiana. Ha fatto scalpore l’elezione nel 1996 di Denny Mendez, unica miss di colore. In onore del padre emigrato negli Usa ha ideato Miss Italia nel Mondo per le ragazze di origine italiana residenti all’estero. Talent scout, custode del mito della bellezza italiana, fabbrecante di sogni ed illusioni, animatore della manifestazione più amata, ma anche la più criticata. E’ stato affiancato dalla figlia Patrizia nella guida della manifestazione e da circa dieci anni lo ha sostituito. Memorabile è stata la festa che gli ha preparato per i 90 anni del papà che ha riunito tante persone alla quale sono intervenute le Miss Italia degli ultimi decenni e tanti personaggi vicini al Concorso: un omaggio al “piccolo calabrese grande gentiluomo”, come è stato più volte definito.