‘Ndrangheta: beni per 18 milioni sequestrati a cosca Pesce

Contributo da pentita Giuseppina Pesce. Altra operazione nella locride

Beni per 18 milioni di euro sono stati sequestrati da guardia di finanza e carabinieri di Reggio Calabria nei confronti cosca Pesce di Rosarno. Le indagini si sono avvalse delle indicazioni fornite dalla collaboratrice di giustizia Giuseppina Pesce, figlia del boss della cosca Salvatore. Un altro sequestro beni per 7 milioni è stato fatto dalla polizia a due fratelli imprenditori di Locri Antonio e Francesco Tallura, di 46 e 49 anni, sospettati di rapporti con i Cordi’.