Nubifragio a Roma: crolla controsoffitto in un liceo. Rischio crollo anche in un’altra scuola romana

Il violento nubifragio che ha colpito oggi la capitale ha riportato alla luce i grossi problemi riguardanti l’edilizia scolastica: al liceo Socrate nel quartiere Garbatella è crollato un controsoffitto e un ragazzo è rimasto lievemente ferito; a rischio crollo anche l’elementare Mozart

Manco a farlo apposta, giusto il giorno prima del nubifragio che ha colpito Roma il 20 ottobre, gli studenti del collettivo Dante di Nanni avevano consegnato al vice presidente della Provincia un dossier riguardante la disastrosa condizione edilizia in cui verte da anni il liceo Socrate.

La pioggia battente e i settemila fulmini che hanno paralizzato la capitale ieri mattina hanno causato nel liceo Socrate del quartiere Garbatella il crollo di un pannello del controsoffitto che ha sfiorato uno studente il quale è rimasto lievemente ferito.

Inoltre, come racconta il rappresentante d’istituto, la scuola è allagata: scende acqua infatti dal soffitto, nelle aule, in palestra e negli spogliatoi. Per evitare un corto circuito è stata levata la corrente elettrica e i ragazzi del liceo sono stati rimandati a casa.

Il liceo Socrate non è l’unica scuola romana che, vertendo in condizioni precarie, ha sofferto per il nubifragio di ieri mattina: l’elementare Mozart infatti è stata fatta evacuare dai vigili del fuoco poichè si temeva il crollo del soffitto, mentre nella sede staccata del liceo Orazio le aule sembrano tante vasche da bagno e addirittura vi sono cattedre che galleggiano.

Si ripresenta quindi il grave problema dell’edilizia scolastica del quale già avevamo parlato. Strutture pubbliche che non sono in grado di reggere un acquazzone di portata sì consistente, ma non più rispetto a quelli che ogni giorno si verificano in tutti gli stati del mondo.