Oliverio: “Aggressione a medico Crotone gesto inqualificabile”

CROTONE – Nella prima mattinata il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha sentito Francesco Bossio, medico chirurgo anestesista dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Crotone, vittima di un’aggressione inqualificabile, per accertarsi delle sue condizioni di salute e per esprimergli tutta la sua vicinanza, estesa anche agli infermieri e alla guardia giurata coinvolti nell’assurda aggressione. “ho sentito un professionista assai provato – ha dichiarato Oliverio – incredulo per quanto accaduto. Un medico di lungo corso e di acclarata professionalità ed equilibrio che mai avrebbe immaginato una un’aggressione di questo genere. Non può sussistere giustificazione alcuna, anche in una condizione drammatica quale il decesso di un congiunto. Purtroppo le aggressioni verso gli operatori sanitari sono diventate un fenomeno assai diffuso nell’intero sistema nazionale sanitario nazionale. È questa la plastica dimostrazione di quali tensioni, per insufficienze e lacune, si siano accumulate nel sistema del servizio sanitario. Ma nulla, e sottolineo nulla, può giustificare atteggiamenti di tale violenza. Bene ha fatto l’Asp di Crotone a insediare già prima di questo inqualificabile evento un gruppo di lavoro teso a mettere in campo iniziative a tutela degli operatori sanitari. La tutela degli operatori va garantita in modo imprescindibile anche a tutela degli stessi pazienti”.