Operazione “Fratelli d’acciaio”, revocati arresti domiciliari ad Antonio De Fazio

LAMEZIA TERME – Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, con provvedimento del 19 Novembre 2020,accogliendo le tesi difensive degli avvocati Rosario Perri e Massimiliano Carnovale, entrambi del foro di Lamezia Terme, ha revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari ad Antonio De Fazio, indagato nel procedimento denominato “Fratelli d’acciaio” condotto dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme ed avente ad oggetto il reato di associazione a delinquere finalizzato alla bancarotta fraudolenta.
In particolar modo, i difensori dell’indagato, hanno sottolineato nel corso della discussione,l’insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza a carico del De Fazio, avendo l’imprenditore provveduto ad esercitare, nel corso degli anni,una regolare e lecita gestione della società di cui è amministratore.