Partorisce una bimba. Il marito la strangola.

strangolata

ISLAMABAD – Dopo due figlie femmine, la moglie era rimasta incinta per una terza volta e lui sperava in un maschio. E invece, tre mesi fa, è nata la terza femmina. L’uomo non ha “perdonato” la moglie è così, con la complicità della madre, l’ha strangolata. L’agghiacciante vicenda, come riferisce l’agenzia fgana Pan, è avvenuta in un villaggio remoto nella provincia settentrionale afgana di Kunduz. L’uomo, Sher Mohammad, 30 anni, aveva minacciato diverse volte la moglie, identificata con il nome di Storai, perchè voleva il maschio. In base a quanto ha riferito la polizia locale, la vittima è stata strangolata dal marito, un membro della milizia locale, con l’aiuto della madre sabato scorso nel villaggio di Mafli, ma la notizia si è appresa solo ieri. La polizia ha arrestato la suocera della vittima ed è alla ricerca del marito che è riuscito a fuggire ed è tuttora latitante. Il capo della polizia del distretto, Sufi Habibullah, sostiene che il giovane ha trovato rifugio presso uno dei boss locali di nome Quadir, alla guida di un commando di 30 uomini armati.