‘Pirati’ nave Montecristo in carcere a Roma

Gli undici somali sono giunti questa notte nella capitale

Gli 11 pirati che sequestrarono la nave italiana Montecristo al largo della Somalia sono arrivati in Italia la scorsa notte e condotti in carcere dai carabinieri. Gli stranieri, nove somali e due pachistani, sono accusati di atti di depredazione (norma prevista dal codice della navigazione), danneggiamento e detenzione di armi da guerra. Il tutto aggravato dalla finalità di terrorismo. Tutti, dopo gli interrogatori di garanzia in videoconferenza nel corso dei quali hanno respinto le accuse, saranno sentiti dal procuratore aggiunto Pietro Saviotti e dal sostituto Francesco Scavo, titolari degli accertamenti. A liberare la nave, sequestrata il 10 ottobre scorso, è stato un blitz delle forze militari inglesi.