Polizia Ferroviaria: continua a Lamezia l’attività per prevenire e reprimere i reati ferroviari

Continua l’attività della polizia ferroviaria di Lamezia Terme, al comando dell’ispettore superiore S.U.P.S. Pietropaolo Saverio al fine di prevenire e reprimere i reati in ambito ferroviario. Difatti negli ultimi giorni sono stati denunciati per furto aggravato in concorso un uomo ed una donna C.A. di 49 anni e M.S. di 49 anni, entrambi di Lamezia Terme, perchè asportavano dei pezzi del bagno della stazione F.S. di Nicastro danneggiando l’impianto idrico, al punto che fuoriusciva l’acqua all’esterno del bagno, invadendo il 1° marciapiede. I predetti venivano ripresi dalle telecamere installate in quello scalo F.S. e successivamente identificati attraverso attività investigativa. Inoltre, negli ultimi giorni, venivano sequestrati 4 autovetture in piazza della Locomotiva sita nei pressi della stazione F.S. di Lamezia Terme Centrale, in quanto privi di copertura assicurativa ed utilizzati da alcuni cittadini stranieri per dormire. Infine, durante dei controlli, veniva rintracciata una cittadina nigeriana di 25 anni che era ricercata per essere stata espulsa dal territorio nazionale poichè aveva richiesto lo Status di asilo politico ma le era stato respinto. La predetta cittadina extracomunitaria, veniva munita di decreto di espulsione dal prefetto di Catanzaro ed ordine del questore a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni.