Presunta “talpa” dei Giampà ai domiciliari. Il brigadiere Gidari torna a casa

roberto_gidari_-_talpa_giamp_400

Un anno dopo sono state tutte condannate per associazione mafiosa, con pene ridotte trattandosi di un rito abbreviato. Nel luglio 2013 la seconda botta al clan con i 67 arresti dell’operazione “Perseo”. Questa volta, oltre ai carabnieri, furono arrestati avvocati, medici e politici. Per il processo “Medusa” è in corso l’appello, su “Perseo” ci sono due procedimenti, uno a Catanzaro e l’altro nel Tribunale cittadino. (Gazzetta del Sud – V.le.)