Reggio Calabria: migliaia di visitatori al Museo Archeologico a Pasqua e Pasquetta, bene anche Gerace

L'ingresso del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA – A Pasqua 3.500 persone, a Pasquetta un migliaio. Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, che ospita i Bronzi di Riace ma non solo, si conferma polo di attrazione di eccellenza ed i risultati dei due giorni di apertura in occasione del ponte – domenica gratis, lunedì a pagamento – lo confermano. “Abbiamo – dice Giacomo Oliva, direttore della biblioteca del Museo – risultati lusinghieri.
L’obiettivo del direttore Carmelo Malacrino è creare eventi a cadenza periodica che diventano altro motivo di attrazione. Il museo non è più un luogo statico ma un luogo di cultura, con conferenze e concerti”. Numerosi, sempre nel reggino, i visitatori a Gerace che ospita la Basilica più grande della Calabria per estensione.
“Gerace – spiega Oliva – ha un centro storico d’eccellenza perché è uno dei pochi che mantiene intatto il tessuto urbanistico originale”. Oltre alla Cattedrale è possibile ammirare il Museo della Cattedrale, quello civico ed il centro storico stesso è polo di attrazione.