Reggio Calabria: quattro milioni nascosti al fisco, denunciati tre imprenditori

REGGIO CALABRIA – Sono indagati per evasione fiscale subendo un sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie che ammontano ad un milione e centomila euro.

Sotto la lente della Guardia di Finanza di Gioia Tauro sono finiti tre imprenditori reggini. Le indagini dei militari hanno interessato, in particolare, una società cooperativa della Piana che opera nel settore della commercializzazione di prodotti agricoli.

Gli inquirenti avrebbero ricostruito un totale di oltre quattro milioni di euro di guadagni che sarebbero stati nascosti al fisco, evadendo dunque le tasse dovute per più di un milione.

I tre imprenditori, al termine della verifica, sono stati pertanto denunciati – a vario titolo – per i reati tributari di omessa o infedele dichiarazione e per occultamento di scritture contabili.

Di conseguenza, e sulla base dei riscontri eseguiti dalle Fiamme Gialle, il Gip del Tribunale di Palmi, su proposta della Procura, ha emesso il provvedimento di sequestro con lo scopo di recuperare il dovuto e non versato al fisco, da eseguire sia nei confronti della società che dei denunciati.

I finanzieri lo hanno eseguito nei giorni scorsi apponendo i sigilli a alcuni beni mobili, a conti correnti bancari e fondi patrimoniali.