Rischio riduzione dell’acqua

Comune di Lamezia moroso e la Sorical invia la comunicazione

La città di Lamezia rischia la riduzione del 30% di acqua potabile se entro lunedì la Lamezia Multiservizi non verserà un anticipo sui 4.862.874,00 euro che deve alla Sorical per fatture non pagate sulla fornitura dell’acqua potabile. Sembra che la società presieduta da Abramo abbia infatti già inviato una comunicazione alla Multiservizi e al sindaco Speranza. E pare che la società presieduta da Fernando Miletta che gestisce il servizio idrico comunale dovrebbe versare almeno una somma di circa 700.000 euro (in anticipo ai quasi cinque milioni di euro non pagati dalla Multiservizi). Una vicenda che sta infatti toccando i 46 comuni calabresi morosi. Lamezia è al sesto posto fra i 46 enti cattivi pagatori di acqua. A precedere Lamezia nella “lista nera” ci sono solo Reggio Calabria, Catanzaro, Cosenza, Locri e Cirò. Anche in questo caso ci si chiede: ma se i cittadini pagano le bollette perchè poi non si pagano le fatture alla Sorical? Se poi invece i cittadini non pagano arriva Equitalia a chiedere il conto agli utenti. La vicenda è quindi tutta calabrese ma interessa anche Lamezia il cui debito è infatti compreso nei 185 milioni di euro di credito vantato da Sorical nei confronti di ben 46 comuni calabresi. Insomma ora i vertici della società Sorical si sono mobilitati, così come gli stessi dipendenti della società risorse idriche calabresi pronti ad attuare forme di protesta anche pesanti nei confronti dei Comuni morosi visto che se Sorical non incassa il tutto si riverbera anche sui dipendenti. A nulla sarebbero infatti serviti i tanti incontri fra la Sorical ed i Comuni morosi nel tentativo di venire incontro agli enti, ma in tanti casi non hanno sortito nessun effetto. (il quotidiano)