San Nicola Arcella: abusi edilizi ad Arco Magno, sequestrata area di 2mila mq

SAN NICOLA ARCELLA – Delle opere abusive costruite su un’area protetta di duemila metriquadrati ad Arco Magno di San Nicola Arcella, ovviamente senza alcuna autorizzazioni. Così la zona è stata sequestrata e un imprenditore, ritenuto responsabile di averle edificate, realizzandole tra l’altro sul costone di roccia che permette l’accesso alla Grotta del prete, è stato denunciato.
L’accusa è di abusivismo edilizio in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico, come dimostrato dai Carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza e di Scalea.