Sciolto per infiltrazioni mafiose il Consiglio Comunale di Careri

CARERI – Il consiglio comunale di Careri, in provincia di Reggio Calabria è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. La decisione del Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è stata adottata “tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che espongono il Consiglio comunale di Careri (RC) a compromissioni del buon andamento dell’attività amministrativa”. Lo scioglimento, riferisce la nota del Consiglio dei Ministri, avrà la durata di 18 mesi. La gestione è stata affidata ad una Commissione straordinaria.