Scuola: Caserta; discriminata perche’ ha la pelle nera

Voto inferiore in Geografia. Dirigente Campania, fatto gravissimo

”Sono esterreffatto: se la notizia fosse vera, saremmo di fronte ad un fatto gravissimo. Faro’ piena luce sulla vicenda”. E’ l’amaro commento del dirigente scolastico della Campania, Diego Bouche’, alla storia raccontata oggi dal ‘Corriere del Mezzogiorno’ di una alunna di seconda media di Caserta discriminata per la sua pelle. La ragazzina – pur in presenza di un compito di Geografia del tutto simile a quello di un suo compagno – ha avuto un voto inferiore (7 rispetto al 9 dell’altro alunno) unicamente perche’ ”diversa” come le avrebbe detto la professoressa di fronte alla richiesta di spiegazioni. La storia si svolge nella media ”Giannone”.(ANSA).