Sequestri e denunce in materia edilizia ed ambientale

E’ incessante l’attività della Polizia Municipale cittadina sui versanti della salvaguardia del territorio e dell’ambiente. In due distinte operazioni di servizio personale del Nucleo Edilizio ed Ambientale hanno denunciato due persone e sottoposto a sequestro giudiziario altrettanti manufatti.

Ma andiamo con ordine.

La prima attività ha riguardato un manufatto a tre piani fuori terra. Lo spunto la sopraelevazione dell’ultimo piano, la cui autorizzazione alla verifica degli uomini del NEC è risultata inesistente. Nessun titolo abilitativo nemmeno per gli altri due piani. Denuncia per il proprietario committente e sequestro dell’intero manufatto sono stati inevitabili.

Nell’ambito dei controlli a tutela dell’ambiente, semopre nella giornata di ieri, è stato denunciato il titolare di un lavaggio, che immetteva senza la prescritta autorizzazione gli scarichi dell’attività direttamente in fogna, senza alcun trattamento previsto dalla legge. L’attività è stata chiusa e sottoposta a sequestro giudiziario.

Per entrambe le attività è stata depositata dettagliata informativa alla Procura della Repubblica.

E sempre sul fronte ambientale sono sempre più intensi e sistematici i controlli sull’abbandono irregolare di rifiuti. Ammonatno a più di 20 le persone multate nelle ultime due settimane per abbandono di rifiuti in spregio alle regole dettate dal gestore. Il Dirigente Comandante la P.M. – Col. Dott. Salvatore Zucco