Sottraevano carburante per rivenderlo a metà prezzo, deferite otto persone a Crotone

CROTONE – Nella giornata di ieri 22 giugno u.s., personale dell’U.P.G.S.P., a seguito di denuncia presentata presso questi Uffici, poneva in essere una complessa attività info-investigativa, che portava ad individuare e smantellare un circuito criminale dedito alla consumazione di furti aggravati, e di truffa continuata, che nel giro di pochi mesi ha portato ad un illecito guadagno di circa 7.000,00 euro.
A capo di questa organizzazione, S. F., crotonese, classe 1973, che, per diversi mesi, previo utilizzo di carte di prelievo intestate alla ditta per la quale lavorava, sottraeva carburante, per poi rivenderlo, anche al di fuori del territorio di questa provincia, a metà prezzo rispetto al valore di mercato.
Nell’occasione, sette soggetti crotonesi, che acquistavano il predetto carburante a “prezzo di favore” sono stati deferiti all’A.G. competente per il reato di ricettazione, poiché concordavano con S.F. gli orari dei rifornimenti presso le stazioni di servizio nelle fasce orarie in cui il personale dipendente era assente.