Taurianova: morto suicida l’imprenditore calabrese Enzo Cannatà: nel 1975 era stato sequestrato dalla ‘ndrangheta

enzo_cannat

“La mia vicinanza – ha aggiunto – va alla famiglia ed a coloro che gli volevano bene. Purtroppo questo fatto non fa altro che approfondire il solco che divide i cittadini, specie quelli che si mettono in gioco nel mondo economico, e la politica. Chi non conosceva la vicenda di Vincenzo Cannatà? La sua sofferenza per il continuo ridimensionamento della sua attività? Lo strazio per essere costretto a licenziare i suoi operai? Ebbene, c’è un’alternativa alla pericolosa idea che la perdita del lavoro corrisponda alla perdita di ogni speranza di sopravvivenza. Dobbiamo lottare tutti assieme per cambiare questa situazione e per approvare un reddito di cittadinanza che salvi la nostra gente dalla disperazione“.