Trovato con due fucili in casa, arrestato 67enne a Vibo Valentia

VIBO VALENTIA – Nel pomeriggio odierno, nel quadro dell’attività che la Divisione della Polizia amministrativa, sociale e dell’immigrazione della Questura di Vibo Valentia svolge nei confronti dei detentori di armi, personale dipendente ha tratto in arresto D. C., sessantasettenne vibonese, privo di pregiudizi, pensionato, poiché responsabile del reato di cui agli artt. 2, 4 e 7 della L.2.10.1967 n.895 in quanto illecitamente deteneva presso la propria abitazione due fucili cal. 12 e cal.28.
In particolare è stato appurato che le predette armi comuni da fuoco, perfettamente funzionanti, già di proprietà del suocero, venivano- dopo il decesso del predetto congiunto- da quest’ultimo abusivamente (poiché privo di titolo per detenere e trasportare armi) prelevate e quindi illecitamente trasportate e detenute nell’abitazione di residenza.
Al medesimo è stato, altresì, contestato il reato di cui all’art. 697 c.p. poiché trovato in possesso di diverse cartucce per arma da fuoco.
Si è proceduto, ancora, a porre sotto sequestro altre armi legalmente detenute dall’indagato nella propria abitazione poiché il medesimo non aveva provveduto a denunciarne il possesso alla Questura di Vibo Valentia.