Usura, confisca da 7 milioni di euro ad un ex operaio

Beni del valore complessivo di oltre sette milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione Investigativa Antimafia di Lecce a un ex operaio dell’arsenale di Taranto, condannato per usura aggravata a 6 anni e 8 mesi di reclusione. Evidente la sproporzione tra gli esigui redditi dichiarati e l’ingente patrimonio: già un paio di anni fa, gli erano stati sequestrati otto appartamenti, due ville, due locali commerciali, terreni per diciannove ettari e cinque autoveicoli.