Via Pasquale Celli: i residenti presentano denuncia in Procura

I cittadini di Lamezia Terme, resisenti in via Pasquale Celli nonchè gli esercenti delle attività commerciali site nella stessa, giovedì 29 settembre hanno presentato regolare denuncia alla Procura della Repubblica. Il comitato via “Pasquale Celli” intende portare, così, all’attenzione dell’opinione pubblica e delle autorità competenti, la situazione di grave disagio che la zona vive ormai da oltre un mese a causa dell’interruzione dei lavori di rifacimento della strada. “La ditta vincitrice dell’appalto – si legge in una nota a firma di Chiara Macrì – dopo aver provveduto allo smantellamento del manto stradale a fine agosto ed al conseguente scoperchiamento dei dotti fognari ha interrotto subito dopo i lavori. La situazione è diventata insopportabile ed è destinata a peggiorare considerato che nei primi giorni di pioggia l’intera strada si è strasformata in un pantano che, prevedibilmente, con l’arrivo delle pioggie invernali raccoglierà anche le acque nere provenienti dai dotti scoperchiati con ulteriore aggravamento per la salute pubblica. Inoltre la non messa in sicurezza dei cantieri ha già provocato numerose cadute di bambini e anziani ivi residenti, nonché disagi per trasporti”. Come se tutto questo non bastasse, continua, oltrea la danno anche la beffa: sono diversi i cittadini a cui sono state inflitte multe per momentanei parcheggi della propria vettura in modo da scaricare la spesa o accompagnare degli anziani alle loro abitazioni. La legalità passa dal rispetto delle regole e delle procedure. Il comitato chiede, quindi, l’intervento tempestivo, di chi fa della bandiera della legalità il suo vessillo”.