Vibo Valentia: vendono taser per strada, due denunce

VIBO VALENTIA – I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Vibo Valenti hanno sequestrato otto “taser” e denunciato due ambulanti che li stavano vendendo per strada per violazione della normativa in materia di armi. Gli storditori sono classificati come armi e per questo motivo, per il possesso e la vendita, è prevista una licenza specifica rilasciata dal Questore. Quindi possono essere venduti solo da armieri e solo a persone munite di porto d’armi o di specifico nulla osta rilasciato dalle autorità di pubblica sicurezza. Gli strumenti sequestrati appaiono come comuni torce elettriche, ma, mediante un selettore situato nella parte inferiore viene attivata la funzione “taser” che, con un tasto posto sull’impugnatura dello stesso, aziona la vera e propria potente elettrocuzione. I prodotti sono di fabbricazione cinese.