Villa San Giovanni: controlli G7, foglio di via per 30enne di Ascoli Piceno

VILLA SAN GIOVANNI (RC) – Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, disposti dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, in occasione del Vertice internazionale G7 di Taormina, ieri personale della Polizia Ferroviaria di Villa San Giovanni -Compartimento Polizia Ferroviaria Calabria- diretto dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato, dott.ssa Nicoletta Nigro, ha effettuato numerosi controlli ed accertamenti di viaggiatori e persone in transito presso l’importante snodo in partenza ed in arrivo dalla Sicilia. Nel corso dei controlli, all’interno della Stazione ferroviaria di Villa San Giovanni, è stato controllato un 30enne di Ascoli Piceno che si apprestava ad imbarcarsi sul traghetto per Messina. Dagli accertamenti effettuati presso la banca dati delle Forze di Polizia, a suo carico sono emersi numerosi precedenti di polizia e legami ad esponenti di gruppi anarchici di estrema sinistra, circostanze che hanno consentito di ritenere compatibile la sua presenza in zona con un possibile transito verso la vicina Taormina, finalizzato a creare turbative all’ordine ed alla sicurezza pubblica nonché al regolare svolgimento delle iniziative previste in occasione dell’evento G7. Nei confronti dell’uomo è stato emesso un provvedimento di foglio di via obbligatorio, con divieto di fare ritorno nel comune di Villa San Giovanni, senza preventiva autorizzazione per 3 anni, con l’ingiunzione a presentarsi entro le ore 20.30 del 25 maggio 2017 presso la Questura di residenza.