Visita al Parlamento Europeo di Bruxelles per 30 ragazzi lametini

Riprende così un’iniziativa già avviata negli scorsi anni dall’Amministrazione per avvicinare i giovani all’Europa e alle sue istituzioni, in particolar modo in questo momento storico dove il ruolo dell’Europa nel contesto globale è sempre più importante. 
“Sono felice – ha dichiarato il sindaco Gianni Speranza – di essere riuscito a realizzare ancora una volta questo viaggio, un’esperienza significativa per la crescita sociale e culturale: dare l’opportunità di visitare la città dove ha sede l’istituzione europea del Parlamento di Bruxelles. Gli avvenimenti degli ultimi giorni e la riunione di oggi del Consiglio d’Europa per stabilire le regole dell’Europa che verrà sono il segnale di un cambiamento che va compreso e vissuto pienamente. Oltrepassare i confini locali e sentirsi parte di una più vasta area geografica, che raggruppa paesi diversi per culture e stili di vita, arricchisce ogni individuo che acquisisce così quella cittadinanza europea che consente di allargare i propri orizzonti, avere un’apertura mentale e una più ampia visione del mondo. Sono sicuro – ha concluso il sindaco – che ciascuno dei ragazzi che parteciperà a questa iniziativa tornerà a Lamezia entusiasta e ricco di stimoli nuovi per affrontare le prossime tappe della propria vita”.

Gianni Vattimo
Docente universitario di filosofia teoretica (università di Torino, 1964-2009), visiting professor nelle università americane di Yale e Los Angeles nonché New York University e State University of New York. Membro dei comitati scientifici di varie riviste italiane e straniere; socio corrispondente dell’accademia delle scienze di Torino. Ha diretto la “Rivista di Estetica”. Ha ricevuto lauree honoris causa da numerose università del mondo. Editorialista di giornali italiani ed esteri. Vicepresidente (con Mario Soares) della Academia da Latinidade, organizzazione non governativa per la solidarietà tra i popoli e i paesi di cultura latina. Già deputato al Parlamento europeo (1999-2004) e membro della commissione temporanea sul sistema di intercettazione satellitare “Echelon”.