Volontariato in Calabria: interviene Stillitani

L’Assessore Stillitani è intervenuto ad una conferenza sul volontariato

L’assessore al Lavoro e alle , nell’ambito della campagna d’ascolto, che ha già preso il via nelle cinque province calabresi e tesa a predisporre la bozza di , ha partecipato – informa una nota dell’ della Giunta – alla conferenza, organizzata dal della provincia di , Nella predisposizione della nuova legge un ruolo importante lo stanno giocando il “Csv” regionale e provinciale ed il Forum del Terzo settore. “La legislazione che regola questo settore – ha detto l’assessore durante il suo intervento – è vecchia ormai di venti anni. C’è bisogno di un rinnovamento e di ridare di dignità al ruolo del volontario, che deve essere apprezzato, valorizzato e preso in giusta considerazione. La proposta di legge al vaglio dell’Assessorato va nella direzione di mettere ordine nello sconfinato , caratterizzato, attualmente, da una forte conflittualità interna e dalla mancanza di soggetti di riferimento. Ma, per arrivare ad una buona legge occorre la concertazione con tutte le associazione serie che operano sul territorio regionale. Da una stima approssimativa, in – ha aggiunto Stillitani – operano più di mille , alcune delle quali, però, costituite solo per scopi clientelari ed elettoralistici. La nuova proposta di legge si propone di selezionare le rappresentanze delle associazioni che fanno vero volontariato, accrescendo la loro funzione sociale. Sono convinto, infatti, che bisogna valorizzare la figura del volontario e metterlo nelle condizioni di operare bene, che in un’ottica sociale può sopperire, dove è possibile, alle carenze del settore pubblico”. L’assessore Stillitani ha poi precisato che “il coinvolgimento più attivo delle non significa avere mano d’opera a costo zero. Per fare un esempio – ha poi aggiunto – sono convinto che le associazioni dovranno necessariamente svolgere un ruolo di primo piano nella fase di stesura dei Piani di zona, perché solo esse conoscono le esigenze ed i bisogni del territorio di riferimento”. Il nuovo progetto di legge è al vaglio dell’ e alle Politiche sociali, ed “entro la fine di luglio – ha concluso Stillitani – saremo in grado di completarlo. E’ mia intenzione presentarlo ed approvarlo in una delle riunioni di Giunta  che si terranno dopo la stagione estiva. A fine settembre convocheremo una conferenza regionale per presentare la proposta di legge a tutte le associazione di volontariato operanti sul territorio. Intanto – ha concluso Stillitani – aspetto di sapere quello che verrà fuori dalle varie conferenze provinciali, che in questi giorni sono in fase di convocazione. Passata questa prima fase saremo pronti a recepire tutte le proposte valide formulate nel corso delle conferenze ed inserirle nel testo finale della legge sul volontariato, che speriamo sia approvata entro il 2011, proclamato anno europeo del volontariato”