A Zagarise (CZ) c’è “Passione” insieme alla Fondazione Politeama di Catanzaro

passione_locandina

La pellicola di John Turturro, è un viaggio intrigante nella musica di Napoli tra vicoli, volti e memorie, con le secolari canzoni classiche napoletane. Un occhio appassionato sulla città alle pendici del Vesuvio che guida l’italo-americano Turturro (regista newyorkese di origini pugliesi) all’interno della meravigliosa storia della canzone napoletana.
“Ci è piaciuta molto questa coincidenza – ha proseguito la Guzzetti – che vuole presentare alla nostra comunità un film che parla di passione, un tema che riecheggia molto nella nostra quotidiana azione amministrativa. Così come troviamo assolutamente consono il parallelismo che mette idealmente di fronte due realtà belle e controverse come la città di Napoli e il territorio in cui Zagarise recita un ruolo da protagonista. Due mondi simili, dotati di un fascino indiscusso e che hanno in comune la grande voglia di riscatto”. La pellicola Passione è un’opera filmica che rappresenta l’incanto travolgente della napoletanità, che viene racchiuso in un suggestivo documentario che intreccia un leggendario passato a un altrettanto glorioso presente, in un’avventura musicale appassionante che omaggia Napoli dalle sue radici fino ad oggi. Si va dal “Canto delle lavandaie del Vomero” (del 1200) a “Napul’è” di Pino Daniele, attraversando la storia indimenticabile della canzone partenopea in un suggestivo percorso di voci e immagini inedite che dal passato tornano a rivivere in un presente i cui volti sono quelli di: Lina Sastri, Massimo Ranieri, Mina, Pietra Montecorvino, Peppe Barra, Pino Daniele, Enzo Avitabile, James Senese, Spakka-Neapolis, Avion Travel, Raiz, Fiorello e tanti altri ancora. Tra le strade della città, set del film, riecheggiano i ritmi appassionati di “Tammurriata nera”, la struggente malinconia di “Malafemmena”, l’allegra passionalità di “Come facette mammeta” e tante altre canzoni classiche napoletane, mentre sul grande schermo rivivono, attraverso contributi anche inediti, le voci di Carosone e Angela Luce. Affascinato dal richiamo per lui irresistibile della musica, in particolare di quella napoletana, John Turturro con questo film rende un suo personale tributo a Napoli partecipando in prima persona con le sue interviste agli Avion Travel, Raiz e Senese.