“Donna del Sud”: la mostra di Filippo Andronico a Conflenti

CONFLENTI – In arrivo il prossimo sabato 15 giugno 2019, alle ore 18.00, la mostra personale dell’artista siciliano Filippo Andronico dal titolo Donna del Sud. La mostra – dopo Diventare Albero di Kristina Kurilionok – rappresenta il secondo appuntamento espositivo nell’ambito del progetto Catàgeios. L’antro dell’artista – Le opere e i giorni, organizzato da Pramantha Arte a cura di Antonio Umberto Colosimo e Maria Rosaria Gallo, e avrà luogo presso la sede espositiva della galleria a Conflenti (CZ), in Vico XIV Garibaldi n. 87.“Tra pittura e scultura – scrivono i curatori – la mostra ripropone un saggio della produzione artistica dell’autore che, attraverso la sua dedizione alla figura femminile e la sua raffinata ricerca stilistica, restituisce un’opera carica di pathos e rigore. Un’opera in cui converge quella tensione di opposti che sta alla base dell’evoluzione del pensiero e dell’arte occidentale, e che nell’archetipo della donna trova la sua figurazione ottimale. Un’armoniosa e vitale doppiezza che nell’arte di Andronico appare irrisolta e, probabilmente, insolubile: l’anelito a uno stile formale, supremo e imperturbabile (incontra) si scontra con il calore, la sensualità e la materna corposità del principio mediterraneo.
La figurazione di Filippo Andronico oscilla magistralmente tra particolare e universale, tra storico e metaforico. Nell’apparente ripetizione del soggetto raffigurato – la donna del sud – ogni opera vive di un’atmosfera unica e singolare dove – di volta in volta – la potenza vitale di eros espressa nelle movenze suadenti, nelle linee avvolgenti e nei colori sensuali, cede il posto al fragoroso silenzio e all’immobilità di figure che – in un classicismo assoluto – divengono paesaggi metafisici. E i due elementi si compenetrano: la donna mediterranea è dipinta nella calda e intima alcova di un interno familiare, oppure, sullo sfondo di un’apparente stasi marina, mentre il moto incessante e inquieto delle onde e del vento ne animano le vesti, i capelli, le posture, le carni.
Donna del Sud in Catàgeios ribadisce l’antico senso greco della bellezza e dell’eros, in un rapporto di reciproca implicanza tra la dimensione estetica, etica e conoscitiva dell’esistenza”.
La mostra sarà aperta al pubblico fino al prossimo 23 giugno 2019, tutti i giorni dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: arte@pramantha.com +39 3395028498