Gizzeria, conclusa la Terza Edizione del Premio Caposuvero

GIZZERIA – Si e’ svolta la terza edizione del Premio Caposuvero in un noto locale di Gizzeria. Ideato da Massimo Mercuri, che ha presentato la serata insieme a Piera Dastoli, l’evento è stato organizzato dalla Proloco Caposuvero presieduta da Giuseppina Fragale.
Originale la modalità di presentazione: ogni premiatore, infatti, è stato introdotto da una celebre frase di un personaggio importante appartenuto al mondo della storia, della filosofia, della letteratura o dell’imprenditoria,che a sua volta ha introdotto il premiato con una citazione di un altro personaggio illustre che rappresentasse al meglio la dote o il merito per cui gli veniva conferito il Premio Caposuvero 2016.
La serata e’ stata aperta da Massimo Mercuri che ha sottolineato gli obiettivi del premio,cioe’,dare un riconoscimento a tante personalità della nostra terra che si sono contraddistinte ognuno nei rispettivi settori, ambiti lavorativi e non solo. Piera Dastoli ha continuato “abbiamo premiatori e premiati, di eccellenza, che rappresentano la professionalità, la cultura, la voglia di andare avanti della nostra terra”.

I premiati e premiatori dell’edizione 2016 sono stati: Pippo Callipo, che ha premiato Luigia Spinelli, sostituto procuratore a Latina,“per la dedizione ai suoi mandati”; Giacomo Muraca – imprenditore, della Sapori Antichi – ha premiato Enzo Monaco “per l’estro dell’idea aderenti alla nostra bella Calabria e per la forza di andare avanti con determinazione”, ha fondato, infatti, l’Accademia nazionale del peperoncino; il giudice Francesca Garofalo ha premiato l’architetto Filomena Mustacchio, Cavaliere al merito della Repubblica Italiana,”per l’impegno profuso nel sociale e nella cultura”; Leopoldo Chieffallo, sindaco di San Mango d’Aquino, ha conferito il premio alla famiglia Rota “per il rispetto fedele delle tradizioni calabresi”; la giornalista Maria Scaramuzzino ha premiato il dottor Tommaso Infusino “per la sua professionalità ed intraprendenza”, ha impiantato per primo in Calabria il pacemaker più piccolo al mondo; l’imprenditore Paolo Abramo ha premiato Michele Affidato e i suoi gioielli; il giornalista Mario Tursi Prato ha premiato la Dottoressa Marisa Manzini,procuratore aggiunto a Cosenza, “per la sua forza e arguta perseveranza e attenzione alle leggi ed al diritto”; il sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro ha donato il Premio Caposuvero a Miss Mondo Italia Giada Tropea “con entusiasmo prorompente”, ha affermato; la preside del liceo scientifico di Vibo Valentia,Teresa Goffredo,ha premiato invece i fratelli Rosato,campioni italiani di pattinaggio a rotelle, “per la tenacia e la forza dimostrata”.

FB_IMG_1471700170512

Presenti all’evento anche una delegazione di ANIOC (Cavalieri del lavoro d’Italia), ad allietare la serata con la loro musica sono stati i fratelli Marina e Valentino Costanzo (Maestri di Musica in Calabria e in tutta Italia – Marina Costanzo è campionessa nazionale di fisarmonica diatonica e vice nel mondo), omaggiati anche loro di una targa del “Premio Caposuvero 2016”.