Il Maggio dei Libri a Lamezia con la Fondazione Trame

cof

LAMEZIA TERME – La Fondazione Trame, in collaborazione con l’Associazione Antiracket Lamezia ONLUS, aderisce alla manifestazione nazionale Maggio dei Libri, la campagna di sensibilizzazione nazionale giunta alla 9 edizione. La fondazione del festival dei libri sulle mafie, infatti, è attiva tutto l’anno nella promozione della lettura con tante iniziative che ruotano intorno alla biblioteca del Civico Trame “Giancarlo Siani”, Punto di Biblioteca Diffusa della Rete del Sistema Bibliotecario Lametino.
Per il Maggio dei Libri, in rete con le altre iniziative sul territorio, sono in programma al Civico Trame alcuni appuntamenti della rassegna Civico Legge: il 4 maggio c’è la presentazione del libro Le voci dell’eco di Daniela Rabia per Carratelli Editore; il 17 maggio, invece, l’appuntamento è con il laboratorio aperto di lettura creativa ad alta voce per genitori e figli curato da Mammut Teatro; il 18 maggio è prevista la presentazione della Guida alla Calabria cinematografica di Giovanni Scarfò e Maurizio Paparazzo con la collaborazione di Daniela Rabia e di Ulderico Nisticò, Rubbettino Editore.
Nelle scuole, intanto, procedono gli incontri con gli autori, anche questi inseriti nel programma nazionale del Maggio dei Libri: il 20 Maggio al Liceo Classico Fiorentino di Lamezia Terme sarà presentato il libro La Frontiera di Alessandro Leogrande (Feltrinelli Editore); l’iniziativa si colloca nell’ambito della campagna nazionale 100 scuole per Alessandro Leogrande, con la quale la Feltrinelli invita le scuole italiane a leggere e lavorare sui libri di Alessandro Leogrande a un anno dalla scomparsa.
Il 22 Maggio gli studenti del Liceo Campanella di Lamezia Terme incontrano al Civico Trame Marisa Manzini, magistrato e autrice di Fai silenzio ca parrasti assai (Rubbettino).
Il 24 maggio è previsto un evento speciale #trameascuola con Pierfrancesco Diliberto in arte PIF.
L’istituzione della biblioteca Giancarlo Siani è tra le tappe più recenti del percorso di promozione del libro e della lettura sostenuto dalla Fondazione Trame che, insieme al Comune di Lamezia Terme e al Sistema Bibliotecario Lametino, hanno anche promosso il Patto Locale per la Lettura, sottoscritto il 25 aprile 2018 da 31 soggetti pubblici e privati della città.
La Città di Lamezia Terme, inoltre, nel 2018 ha ottenuto il riconoscimento del CEPELL (Centro per il libro e la lettura – Istituto culturale del Ministero per i Beni Culturali MIBACT) quale Città che legge a seguito di una procedura di selezione tra i Comuni italiani. Per assegnare questo riconoscimento il CEPELL ha preso in considerazione alcuni elementi, tra cui l’esistenza in città di un festival letterario di rilievo nazionale, in questo caso Trame.Festival dei Libri sulle mafie.