La stilista lametina Tiziana Pansino vince il Premio Moda 2016

CROTONE – Nella suggestiva cornice della città di Crotone, l’8 e il 9 settembre scorso, si sono svolte le finali nazionali del concorso di bellezza “Ragazza Moda Spettacolo”, che quest’anno ha fatto tappa nella città pitagorica e che ha ospitato centinaia di modelle provenienti da tutto il mondo.

Abbinato a questo evento si sono svolte le finali della 28esima edizione del prestigioso premio “Moda e Creatività”, presenziate del patron Tonino Galli, riservato a solo dieci stilisti, selezionati fra le numerose richieste provenienti da tutto il panorama internazionale, tra cui l’emergente Tiziana Pansino.

Ad affermarsi nella sezione “Premio Moda” è stata proprio la fashion designer lametina, giunta alla vittoria dopo una due giorni intensa, dove tra casting e sfilate si è dovuta confrontare con la concorrenza degli altri stilisti, insieme ai quali ha potuto esaltare la bellezza delle modelle che indossavano per l’occasione le sue originali creazioni.

Questo successo arriva dopo un estate ricca di eventi per la stilista, impegnata in diverse sfilate nell’hinterland lamentino e non solo ma anche in altri prestigiosi concorsi come la “Grotta dei Desideri”, tenutosi nella città di Amantea ad Agosto, dove non sono mancati gli apprezzamenti per i suoi abiti dalle madrine dell’evento Anna Falchi e Milena Miconi.

Che Tiziana Pansino avesse un debole per la moda, come afferma lei stessa, lo si capì sin da quando bambina iniziava a disegnare abiti con il gioco “Gira la Moda” di una sua amica, spinta da questa passione intraprende gli studi di stilista prima presso l’Università degli Studi di Firenze con indirizzo Cultura e Stilismo della Moda, conseguendo una serie di esami con ottimi voti, e nel 2012 scopre l’Accademia New Style di Cosenza, dove consegue ad Ottobre 2015 il diploma di fashion design.

Nello stesso anno aveva già preso parte al backstage di “Altaroma” e si era classificata terza al concorso “Effetto…Moda” di Comiso (RG), in cui aveva presentato la collezione “Allicchittata”, anche se, come ci racconta, l’esperienza più importante rimane quella maturata l’anno prima, in ambito internazionale, con la partecipazione allo stand di “PrinKa Studio” a Premièr Vision Design di Parigi.

La giovane età non le ha impedito di realizzare già diverse collezioni, tra cui “OpticaLab”, “Tropical Paris”, “ConFusion” presentata allo SMAC Fashion Award di Salerno, e “Powerful”, nata dalla collaborazione con la sua amica nonché collega Maria Ambroggio, presentata a Milano nella primavera di quest’anno dopo la partecipazione al “Fuori Teatro” di Sanremo, manifestazione a contorno del 66° Festival della Canzone Italiana.

Da queste sue creazioni emerge come la stilista prediliga i contrasti di tessuto e colore andando a creare armoniose fusioni uniche nel genere, e ci tiene a precisare che la maggior parte degli abiti sono creati sul manichino e non su carta modello.

Tiziana Pansino tuttora sta effettuando un’importante stage formativo presso la stilista, anch’essa lametina, Elena Vera Stella, questa esperienza, insieme alle altre maturate negli ultimi anni, hanno fatto sì che acquisisse una maggiore consapevolezza sul significato della moda e sull’importanza di essa nella sua vita, rendendo significativo il lavoro che c’è dietro ogni collezione, la passione e l‘impegno per la realizzazione e la perfezione dei capi da lei creati.

Il suo sogno per il futuro è di portare sempre più la sua esperienza, passione e creatività nell’affascinante mondo della moda e ovviamente affermarsi in esso, e visti i presupposti non sembra poi così tanto un sogno.