Lamezia, al via il 38° Concorso Nazionale di Musica AMA Calabria

Lamezia Terme – Sono iniziate ieri con le audizioni dei concorrenti iscritti alla sezione chitarra i lavori del 38° Concorso Nazionale di Musica A.M.A Calabria che si realizza con il sostegno e il contributo del MIBACT Direzione Generale dello Spettacolo e che vedono impegnati 176 musicisti provenienti da tutta Italia.

Il concorso, cui possono partecipare anche cittadini stranieri residenti in Italia, è articolato in otto sezioni (Pianoforte (solisti), Duo Pianistico, Archi, Fiati, Chitarra, Musica contemporanea, Musica da Camera Esecuzione e Musica da camera studenti) suddivise in 29 categorie.

Le audizioni sono articolate su tre sedi: quelle dell’Associazione e dell’Istituto Musicale Sebastiano Guzzi rispettivamente ai numeri 23 e 4 di via P. Celli e il Teatro Umberto.

Le diverse commissioni giudicatrici che esamineranno i concorrenti iscritti provenienti da numerose regioni italiane, sono coordinate dal Direttore del Conservatorio di Vibo Valentia e composte dal clarinettista Maurizio Managò, dai chitarristi Giovanni Puddu e Nunzio Cambareri, dai pianisti Giancarlo Argirò, Ferruccio Messinese, Aurelio e Paolo Pollice e dalla violinista Alina Komissarova.

In palio oltre a premi in danaro per un ammontare complessivo di oltre 7.000,00 alcuni concerti da inserire nella stagione A.M.A. Calabria 2018.

Il Concorso Nazionale di Musica A.M.A. Calabria con le sue 38 edizioni ha rappresentato per decine di migliaia di giovani musicisti una significativa occasione di incontro e di confronto grazie all’ indiscussa professionalità ed obiettività dei componenti le Giurie, alla messa a disposizione dei concorrenti di gran coda Steinway & Sons della collezione di Angelo Fabbrini e a una struttura organizzativa ormai ben collaudata a completa disposizione dei giovani concorrenti che, durante il concorso, vivono un momento particolare della loro esistenza.  Tutto questo consente oggi di affermare che i concorsi A.M.A. CALABRIA sono una bella realtà da conservare e sostenere. L’accesso alle audizioni è libero e il calendario dei lavori può essere consultato sul sito www.amacalabria.org