Le reliquie di S. Antonio di Padova e di S. Francesco d’Assisi a Lamezia nel primo giorno della Tredicina

LAMEZIA TERME – Faranno tappa al Santuario di S. Antonio di Padova di Lamezia Terme le reliquie di S. Antonio e di S. Francesco d’Assisi, che saranno accolte dalla comunità dei frati cappuccini e dai fedeli venerdì 31 maggio alle 12, primo giorno della solenne Tredicina in preparazione alla festa del Santo protettore della città di Lamezia.
Le reliquie del Taumaturgo padovano, contenute in un busto bronzeo del Santo , saranno accompagnate dai frati della Basilica di Padova. L’evento di fede e preghiera si inserisce nell’ambito delle celebrazioni dell’ottavo centenario del passaggio di S. Antonio dalla vita agostiniana al francescanesimo. Le reliquie del Patavino raggiungeranno poi Messina, luogo di approdo del Santo in Italia, dopo che, a seguito di un naufragio, fu costretto a ritornare dall’Africa dove si era diretto con il desiderio di morire martire per Cristo.
Alle 15. 30 di venerdì 31 maggio le reliquie ripartiranno, dopo un momento di preghiera di commiato.
I frati cappuccini del convento lametino, guidati dal guardiano Fra Bruno Macrì, sottolineano come “ricorrendo quest’anno l’ottavo centenario del passaggio di S. Antonio dalla vita monastica agostiniana alla minorità francescana, siamo chiamati a lasciarci attrarre dalla passione, tutta francescana, che Antonio ebbe nel predicare il Vangelo, assiduo alla Parola, desideroso di annunciare la giustizia e la pace, donandosi senza risparmio ai poveri, ai peccatori, ai bisognosi. La sua testimonianza ci renda audaci nel bene e nella verità, ci dia la gioia di seguire il Signore Gesù”.