Nasce la “Delegazione dei Borghi autentici della Calabria”, a Mendicino la prima assemblea dei borghi calabresi

COSENZA – Prende vita la Delegazione dei Borghi Autentici della Calabria, l’organismo rappresentativo delle 16 Comunità disseminate nella penisola calabrese. La prima assemblea si è svolta Mercoledì 13 Settembre nella splendida cornice di Palazzo Campagna, nel Borgo Autentico di Mendicino, in provincia di Cosenza, alla presenza del Sindaco padrone di casa, Antonio Palermo, del Vicesegretario Nazionale, Antonio Cardelli, e della Presidente Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia, Rosanna Mazzia, Sindaco di Roseto Capo Spulico. Presenti all’assemblea anche i rappresentanti dei comuni di Bisignano, Dipignano, Domanico e Tarsia, con l’intento di conoscere da vicino la realtà dei Borghi Autentici Calabresi, la filosofia che li unisce e che li rende parte attiva all’interno dell’Associazione in ambito regionale e nazionale, e le opportunità che da questa rete di “territori e comunità che ce la vogliono fare” si possono cogliere.
Andranno a rappresentare i 16 Comuni BAI, il Sindaco di Mendicino, Antonio Palermo, chiamato alla guida dell’assemblea calabrese, insieme ai rappresentanti di Canna, Casali del Manco, Cerisano, Laino Castello, Melissa e Saracena.
Una delegazione rappresentativa delle varie realtà territoriali calabresi nelle varie province, che nasce con l’intento di fare gioco di squadra in una regione difficile, in cui l’esigenza di creare una rete efficace in grado di dar voce ai territori e alle comunità è diventata ormai improcrastinabile.
Primo atto sarà chiedere un incontro al Governatore della Regione Calabria, On. Mario Oliverio, per discutere di alcuni temi di stringente attualità e per fare il punto sul bando regionale per la valorizzazione dei Borghi. Un’opportunità che, se colta pienamente, può dare nuovi impulsi economici e sociali alle comunità.