Marzo 5, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Danimarca e Italia sono gli ultimi ostacoli nella candidatura di Calvino alla Bei

Danimarca e Italia sono gli ultimi ostacoli nella candidatura di Calvino alla Bei

Sembrava ovvio, ma non lo era; Sebbene Nadia Calvino, primo vice capo del governo dal luglio 2021 e ministro dell’Economia dal giugno 2018, sembrasse essere la candidata principale alla carica di presidente della Banca europea per gli investimenti, la Danimarca si è messa sulla sua strada. Ribadendo il suo sostegno alla propria candidata, Margrethe Vestager.

Presentazione della candidatura Calvino Approvato dal Ministro delle Finanze belga Vincent van BettchemAttualmente sta guidando il processo di selezione del nuovo presidente della BEI.

“Il Belgio, che attualmente svolge un ruolo di mediazione, ne è convinto Calvino Rivolgiti alla presidenza e raggiungi un compromesso”, ha condiviso un funzionario belga. Tuttavia, Il sostegno belga a Calvino non garantisce la sua vittoria.

L’ostacolo più grande è la Danimarca, rappresentata dal ministro dell’Industria. Morton Potskov, Margrethe ha ribadito il suo sostegno a VestagerUna figura di spicco della politica europea.

Podskov ha annunciato: “La Danimarca continua a sostenere Margrethe Vestager per il nuovo presidente della BEI. Il governo danese ha ripetutamente affermato che vorremmo una rapida spiegazione del futuro presidente della BEI. Lo comprendiamo Se lo è chiesto anche Margaret Vestager. “Il Belgio è responsabile dell’organizzazione del processo e ora gli abbiamo chiesto spiegazioni”.

Supporti incerti

Le sue parole Bloccano la strada di Calvino Riflette profonde divisioni tra i membri dell’UE su chi dovrebbe guidare la BEI. Sebbene Calvino ha il prezioso sostegno del cancelliere tedesco Olaf ScholesQuesto supporto è soggetto a prenotazione e ad alcune altre condizioni.

Ad esempio, durante l’incontro dei socialisti europei a Malaga, Scholz ha espresso il suo sostegno a CalvinoMa il suo ministro dell’Economia, incaricato del voto, sembra volerlo fare Vestager.

READ  Ue/Qatar.-Deputato richiesto dal giudice belga Qatargate rientrato dall'Italia e liberato con accuse - Spagna

Anche il gesto di candidatura di Calvino ne risente Van Bettechem ha tentato di bloccare il processo che un segno di sostegno decisivo. La ragione? Calvino Manca ancora il sostegno garantito di 18 Paesi, il minimo richiesto. Inoltre, almeno altri dieci paesi, Paesi tra cui Italia e Polonia hanno criticato questa azione del Belgio.

L’Italia, in particolare, ha un proprio candidato, Daniel Franco. Ma se questo fallisce, Il governo di Maloney eleggerà una Vestager danesestrappare Calvino Un supporto fondamentale.

essere selezionato, Calvino ha bisogno del sostegno di almeno 18 dei 27 membri dell’UE, che rappresenterebbero almeno il 68% del capitale della banca. In questo contesto, il sostegno finora nascosto, in particolare quello della Francia, assume un valore importante nel delicato equilibrio di potere nell’UE.

C’è Pedro Sanchez Si affronta la sfida di negoziare questi supporti. Sul tavolo anche la futura sede dell’agenzia antiriciclaggio voluta da Madrid. Ma alla domanda se questo possa servire come merce di scambio per difendere la sua candidatura alla Bei, Calvino ha assicurato che si tratta di “due processi non collegati”. Altre capitali come Parigi sono ansiose di accoglierlo.

Questa manipolazione avviene dopo le elezioni Claudia Buch, dalla Germania alla guida del Meccanismo di Risoluzione Unico (SRM), lasciando un’altra candidata spagnola, Margarita Delgado..

È probabile che Madrid rinunci alla sua candidatura alla sede dell’AMLA a favore della Germania, consentendo al Paese di assumere la guida sia del Meccanismo di risoluzione unico che dell’Agenzia europea antiriciclaggio. La Germania occupa due posizioni chiave nel quadro finanziario europeo.

Inoltre, a Madrid ci sono preoccupazioni circa l’impatto della perdita della sede dell’AMLA a causa di essa Potenziale perdita di posti di lavoro e prestigio Come centro finanziario rispetto a città come Francoforte e Parigi.

READ  Italia | Georgia Meloni: "In Africa la beneficenza non è la cosa da fare"