Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Delen Londero, finalista con una storia all’Uruguay Open

La finale è più che colorata all’Uruguay Open. Hugo Delane (130 punti) ha sconfitto Federico Correa (70 punti) 2-6, 7-6 (5), 7-6 (4) e Juan Ignacio Londero ha sconfitto Jaume Munnar (89 punti) 0-6, 6-3, 6 – 4 Domenica si scontreranno alla ricerca del trofeo nella capitale. Per coincidenza, sono amici fin dall’infanzia e attualmente condividono un allenatore, Andrés Schneiter.

Le prime semifinali della 20° edizione del torneo hanno visto davvero tutto: Dillin Era pronto e al verde (2-6, 3-4), ma è tornato in grande stile e ha ottenuto 5-1 nel terzo set; Da lì, tutto è diventato di nuovo complicato. Ha servito tre volte per la partita, ma Correa non ha finito e ha portato la partita al tiebreak. Tra tre ore e 18 minuti È riuscito a culminare in un duello che sarà senza dubbio uno dei migliori match del circuito Challenger nel 2021. Questa domenica i Trinidad andranno alla ricerca del loro match Il settimo titolo in questa categoria e il secondo dell’anno dopo essere stato consacrato nella prima Lima.

Dopo Londero Ha anche litigato, ma è durato due ore e quattro minuti. detentore del titolo manar, È iniziato molto solido e cordovan senza ritmo. Tuttavia, ha fatto una svolta di 180 gradi e tutto è cambiato. Diminuisce il numero degli errori non forzati, aumenta la fiducia e vengono praticamente dimenticati 6-0. Dopo aver recuperato il livello che lo ha portato ad essere tra i primi 50 giocatori al mondo, se vincerà la finale, verrà incoronato con il suo terzo titolo nella sfida nella sua prima definizione dopo l’ATP Bastad Championship 2019. “Era tanto tempo che non avevo questo atteggiamento. È stato difficile per me entrare in campo“, ha ammesso El Topo dopo la partita.

READ  Egan Bernal proverà a 'fare del suo meglio' in una giornata di montagna sabato alla Vuelta a España | Altri sport | Gli sport

La storia della scherma della classe 1993 conduce questa ottava qualificazione al Roland Garros 2019 per 7-3 considerando tutti i livelli. Nel frattempo, c’è un precedente nella Challenger Final, a Marburg 2018. A quel tempo, Londero vinse in tre set. Questa domenica, queste due persone che si conoscono dall’infanzia si incontrano per una nuova riunione, mentre Schneiter si diverte sugli spalti.

La grande definizione dell’Uruguay Open può essere seguita, Dalle 17 in Argentina, via ESPN su Star+.