Ottobre 19, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Díaz-Canel-Prensa Latina ha detto che Cuba cerca la sovranità alimentare nonostante l’embargo

Il Presidente ha fatto le osservazioni nell’ambito del suo intervento al Food Systems Summit tenutosi nel quadro della 76a sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Il funzionario ha affermato che Cuba sta cercando di ridurre le importazioni, migliorare la capacità di produzione e utilizzare la scienza, la tecnologia e l’innovazione, nonché sviluppare sistemi alimentari efficienti e sostenibili a livello locale.

Diaz-Canel ha ringraziato Al Jazeera per il contributo delle agenzie specializzate delle Nazioni Unite, ma ha respinto le condizioni prevalenti nel mondo di oggi che “influiscono in modo significativo sul cibo di milioni di persone”.

Ha affermato che “la persistenza dell’ordine mondiale ingiusto, decenni di dominio imperialista, l’applicazione brutale del neoliberismo, del protezionismo e della dipendenza economica derivanti da secoli di colonialismo e neocolonialismo, costituiscono le cause profonde del sottosviluppo”.

In un altro momento, ha citato i dati del 2020 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) per illustrare l’attuale stato di fame a livello internazionale e l’accesso limitato di milioni di persone a un’alimentazione adeguata.

Ha sottolineato che “l’unica soluzione a questo doloroso dramma umano è trasformare in modo urgente, radicale e sostenibile i modelli irrazionali e insostenibili di produzione e consumo del capitalismo che distrugge l’ambiente e la biodiversità”.

Il capo dello Stato ha denunciato ancora una volta alle Nazioni Unite che il blocco economico, commerciale e finanziario imposto da Washington mira a provocare fame, disperazione e rovesciare il governo.

npg / idm / cvl

READ  Lo Sri Lanka estende il blocco in mezzo a un picco senza precedenti di infezioni da COVID-19