Dicembre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Diritti umani a Cuba: le cifre possibili

l’avana, 10 dic (Prensa Latina) La tutela dei diritti umani a Cuba oggi sottolinea le cifre del potenziale di un sistema sociale assediato che emula le leggi e le pratiche più avanzate per preservarli.

La più grande delle Antille mostra progressi riconosciuti a livello mondiale nei settori della salute, dell’istruzione, della cultura, dello sport e della partecipazione alle carte internazionali, anche quando le campagne puntano alla violazione di queste tutele, una delle questioni più delicate del Paese.

Tra gli altri, il diritto alla partecipazione alla cosa pubblica, l’accesso alla giustizia, la lotta all’impunità, lo stato di diritto e il controllo della legalità, nonché meccanismi di attenzione ai cittadini e modalità di denuncia delle violazioni dei loro diritti. .

Allo stesso modo, il paese ha ampliato l’accesso all’informazione e ai diritti culturali, l’accesso all’arte e alla cultura e le tutele per la salute sessuale e riproduttiva e i diritti del lavoro.

Le persone con disabilità, gli anziani, le donne e altri settori godono di un’ampia protezione da parte dello Stato.

Ciò garantisce anche la salvaguardia dell’uguaglianza di genere e contro la discriminazione per motivi di razza o di genere, e la libertà di creazione artistica e di associazione.

Allo stesso tempo, incoraggia la partecipazione attiva delle organizzazioni della società civile nell’individuare e risolvere le sfide che la nazione deve affrontare e promuove uno scenario favorevole alla libertà religiosa.

In conformità con le leggi cubane, lo Stato istituisce un sistema sanitario a tutti i livelli accessibile alla popolazione e stabilisce programmi di prevenzione ed educazione, ai quali la società e le famiglie contribuiscono.

La sanità pubblica vanta un’aspettativa di vita superiore a 78 anni e risultati notevoli nel trattamento di malattie come il cancro o il Covid-19.

READ  La Francia è testimone del primo turno delle elezioni presidenziali

Secondo il ministro della Salute, Jose Angel Portal, affrontare l’epidemia è stato un test per uno dei settori colpiti dalla politica ostile degli Stati Uniti contro Cuba.

Tuttavia, da ottobre, il Paese è in cima all’indice per la più alta percentuale di dosi giornaliere applicate per 100 abitanti nel mondo, con una media giornaliera di 250.000 vaccini sviluppati dalla bandiera cubana.

In quella data, le Antille erano uno dei primi 15 paesi al mondo con il 71,6 per cento della popolazione completamente immunizzata.

Due mesi dopo, oltre l’83 percento dei cubani aveva completato il programma di immunizzazione Covid-19, mentre la capitale ha iniziato ad applicare una dose di richiamo ai suoi residenti vaccinati.

Oltre i suoi confini, i medici cubani hanno anche fornito servizi a 87 paesi e territori in quasi sei decenni di cooperazione.

Nel pieno dell’emergenza globale dovuta al Covid-19, più di 50 brigate sono arrivate in 39 stati per contribuire alla lotta alla pandemia.

Per gli stessi principi, l’istruzione sull’isola è un diritto di tutte le persone ed è responsabilità dello stato.

Garantisce servizi di formazione completi gratuiti, convenienti e di alta qualità, dalla prima infanzia all’istruzione universitaria post-laurea, a cui destina oltre il 20 percento del suo budget annuale.

In linea con la realizzazione dei diritti umani, la costituzione cubana considera tutte le persone uguali davanti alla legge senza alcuna discriminazione.

Nell’ottobre 2020, la più grande delle Antille è stata inclusa come membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite per il periodo 2021-2023, con un’amministrazione incentrata sull’assicurare un ordine internazionale basato sull’inclusione, la cooperazione, la giustizia sociale, la dignità umana e il rispetto per la diversità.

READ  Guerra Ucraina-Russia: oggi last minute, live | Putin avverte Finlandia e Svezia