Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Djokovic a Parigi: “Mi sento felice in questo torneo” | Tour ATP

Novak Djokovic ha avuto un grande successo al Rolex Paris Masters nel corso della sua carriera. Il serbo ha vinto il titolo sei volte (un numero inedito), due delle quali nelle ultime due presenze (2019 e 2021).

Dopo essere arrivato a Parigi come sesta testa di serie questa settimana, Djokovic ha rivelato domenica di essere entusiasta di sfidare ancora una volta per il titolo nell’ultimo evento della stagione ATP Masters 1000.

“Mi sento molto bene in questo torneo”, ha detto Djokovic nella sua conferenza stampa pre-torneo. “Come ho già detto, [he tenido] Molto successo. Conviene sempre venire al torneo fiduciosi e con dei bei ricordi e delle belle emozioni in campo. [Las] Le ultime volte che ho giocato qui, ho vinto entrambi i campionati… spero di poter continuare quella serie di vittorie”.

“Penso che sia importante a questo livello avere un buon feeling in campo e ricordare un buon posto, perché il tennis è un gioco con buoni margini che determina chi vince la partita”, ha poi aggiunto Djokovic. “Spesso il modo in cui ti senti mentalmente, sia che tu stia combattendo i tuoi demoni interiori nel bene o nel male, influisce sul risultato finale. Mi sono sempre sentito bene qui.”

L’ex numero uno del mondo sta gareggiando nel suo quarto evento da quando ha rivendicato il suo 21esimo titolo del Grande Slam a Wimbledon a luglio. Da allora, Djokovic ha trionfato in due turni consecutivi a Tel Aviv e Astana, vincendo le ultime nove partite.

“Ho giocato la Laver Cup a Tel Aviv e Astana, e ho giocato molto bene a tennis”, ha detto Djokovic. “Nel complesso, visti i risultati della mia precedente carriera di futsal, ho avuto un ottimo record indoor nel complesso, giocando ovunque”.

READ  Djokovic è tornato alla corte australiana per evitare l'espulsione

“Farò in modo di continuare così, perché mi sento bene. Mi sono allenato negli ultimi giorni e ho ancora pochi giorni per la mia prima partita. Penso che tornare dove ho fatto bene riporti sempre indietro bei ricordi e belle sensazioni a terra. stadio”.

Djokovic, che gareggerà alle Nitto ATP Finals a novembre, ritiene che le condizioni sul campo di Parigi siano più veloci quest’anno. Il 38 volte campione ATP Masters 1000 sta cercando di adattarsi rapidamente.

“Un grande servitore, penso che preferisca condizioni veloci”, ha detto Djokovic, analizzando le circostanze. “Chi sta in fondo al campo e gioca molto ama rallentare le cose”.

“Non credo che ci sia una formula d’oro, ad essere onesto con te. E ricorda tutti gli anni in cui ho suonato qui al Percy, c’erano anni che erano molto veloci, poi a velocità media, a velocità medio-bassa, a bassa velocità l’anno scorso. Ora torniamo indietro a velocità media”.

Djokovic inizierà a difendere il suo titolo a Parigi contro l’argentino Diego Schwartzman o Maxime Crissy.