Novembre 27, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Djokovic aspetterà per decidere se andare agli Australian Open

Novak Djokovic ha indicato che aspetterà prima di decidere se giocare agli Australian Open dopo che il capo del torneo Craig Tiley ha confermato che tutti coloro che parteciperanno al primo Grande Slam del 2022 dovranno essere completamente vaccinati contro il COVID-19, compresi i giocatori.

Djokovic, il nove volte campione di Melbourne, ha rifiutato di dire se fosse stato vaccinato o se avesse intenzione di farlo.

“Vedremo”, ha detto Djokovic sabato dopo aver perso contro Alexander Zverev nelle semifinali della Masters Cup, rendendola la sua ultima partita dell’anno nell’ATP Tour.

“Sinceramente non ho litigato con loro”, ha aggiunto il tennista numero uno al mondo. “Aspettavo di sentire la notizia e ora che lo so, dovremo aspettare”.

Se gioca per l’Australia, Djokovic potrebbe battere il record che condivide con Roger Federer e Rafael Nadal a 21 titoli del Grande Slam.

Il torneo si svolgerà dal 17 al 30 gennaio. Il governo dello stato del Victoria ha indicato che solo le persone vaccinate potranno partecipare alla competizione, lo ha confermato Tilley sabato.

“Tutti quelli che vengono, i tifosi, lo staff e i giocatori devono essere vaccinati”, ha avvertito Tilley durante la presentazione del torneo. “Ci sono state speculazioni sulla posizione di Novak, dice che è una questione privata. Ci piacerebbe vedere Novak qui, ma sa che deve essere vaccinato per giocare. Dice sempre che sono gli Australian Open che gli danno una spinta”.

A Zverev, terzo in classifica, è stato chiesto se la decisione di Djokovic sulla vaccinazione dovesse essere rispettata.

“Questo è difficile perché è molto politico”, ha ammesso Zverev. “Alla fine, non conosco i criteri. Ma visiteremo un altro paese. Non si tratta di tennis, si tratta di virus. Alla fine, lo stato ci fa entrare e dobbiamo seguire le regole e le linee guida».

READ  Astros vs Braves, il mondiale che aspettavi da 60 anni, con grandi sfide

Zverev ha ammesso che anche se “sarebbe più facile vincere il campionato” se Djokovic non partecipasse, “è il numero uno al mondo, quindi dovrebbe esserci”.

“Speriamo che il governo australiano faccia un’eccezione o qualcosa del genere in modo che tu possa partecipare”, ha detto il tedesco.

Nel frattempo, Djokovic ha in programma di giocare con la Serbia la prossima settimana nelle finali di Coppa Davis in Austria. Il paese ha dichiarato un blocco nazionale e ha in programma di ordinare la vaccinazione poiché ha raggiunto un livello record di infezione da coronavirus.