Ottobre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Djokovic potrà partecipare al Roland Garros anche se non è stato vaccinato

Novak Djokovic potrà partecipare al Roland Garros, in programma tra la fine di maggio e l’inizio di giugno a Parigi, Perché nelle competizioni internazionali, la Francia non imporrà un certificato di vaccinazione, che sarà obbligatorio per i certificati nazionali.

Il ministro dello Sport francese, Roxana Maracinino, è stato molto chiaro nel sottolineare che Djokovic “Potrai partecipare alla competizione perché il protocollo, la bolla sanitaria di questi grandi eventi sportivi, lo consentirà”.

In un’intervista alla stazione Informazioni sulla Franciainsistette Maracineanu. “In Francia non abbiamo le stesse regole dell’Australia per entrare nel Paese” e questo vale per “gli atleti come per gli altri”.

Per arrivare in Francia da un altro paese europeo, è necessario un certificato sanitario che dimostri che hai un programma vaccinale completo, hai superato il COVID-19 meno di sei mesi fa o hai avuto un test negativo. Finora è sufficiente il certificato sanitario, cioè è sufficiente l’ultimo test negativo.

Questo obbligo di vaccinazione sarà imposto al pubblico, ma anche agli atleti, purché si allenino in Francia e risiedano in Francia o partecipino a competizioni nazionali francesi, indipendentemente dalla loro nazionalità. Maracinino ha osservato che nelle competizioni internazionali “ci sono protocolli obbligatori imposti dalle federazioni” che continueranno a consentire la partecipazione di atleti come Djokovic anche se non vaccinati.

Lunedì prossimo ci sarà la riunione del comitato interministeriale di crisi dove si esaminerà concorrenza per concorrenza, per vedere come andranno le cose nelle prossime settimane. L'”eccezione sportiva” sarà affrontata anche per gli atleti non vaccinati provenienti dall’estero attualmente in quarantena.

READ  Gio Reina emulerà suo padre giocando allo Stadio Azteca