venerdì, Giugno 21, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Dopo aver ridotto i dazi doganali in questo settore, la Volkswagen ha annunciato un nuovo investimento nella produzione di camion e autobus

Ministro dell’Economia, Luigi Caputo, ha ricevuto presso l’Hacienda Palace i rappresentanti del Gruppo Volkswagen argentino, che hanno annunciato l’inizio della produzione in serie nazionale di camion e autobus Volkswagen nella provincia di Cordoba. Il capo del Palazzo del Tesoro ha annunciato alla fine dello scorso aprile una riduzione dei dazi doganali e delle tasse sul settore.

Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato il Segretario alla Pianificazione e all’Amministrazione per lo Sviluppo Produttivo e la Bioeconomia, Juan Pazo; E la sua controparte nell’industria e nel commercio, Paolo Lavin, Il piano di produzione di cinque versioni dei modelli Deliveroo, Constellation e Volksbus è stato presentato come parte dell’investimento effettuato dal Gruppo VW Argentina nel paese.

Inoltre, i rappresentanti della Volkswagen Argentina hanno detto al ministro che si aspettano che l’azienda raggiunga le dimensioni di quest’anno 800 unità Gli investimenti consentiranno un aumento della produzione 1300 unità Ogni anno nel 2025 e 2700 unità Annualmente a partire dal 2026.

“Il Gruppo Volkswagen Argentina possiede più di Un investimento da 1,2 miliardi di dollari Fonti ufficiali indicano che dal 2016 sono state prodotte più di 1,7 milioni di unità a Pacheco e 15 milioni di cambi a Cordoba, con una presenza in ogni stato del paese attraverso un’ampia rete di concessionari ufficiali.

I rappresentanti di Volkswagen Argentina hanno detto al ministro che si aspettano che il volume dell’azienda raggiunga quest’anno le 800 unità e che gli investimenti consentiranno alla produzione di aumentare a 1.300 unità all’anno nel 2025 e 2.700 unità all’anno a partire dal 2026.

All’incontro hanno partecipato anche loro Marcello PuigCEO di Volkswagen Argentina; Marco SaltiniDirettore degli Affari Governativi presso Volkswagen Trucks & Buses; Roberto Cortes, CEO di Volkswagen Trucks & Buses; E Maria Angela StelzerDirettore Affari Societari, Legali e Pubblici, Volkswagen Argentina.

Foto d’archivio: Un operaio della Volkswagen assembla un veicolo nello stabilimento dell’azienda a General Pacheco. Reuters

Qualche settimana fa Caputo ha annunciato una serie di tagli alle tariffe e alle tasse volti a migliorare ulteriormente le condizioni prodotto da Settore automobilistico argentino. Misure in generale Ciò non influenzerà il calo dei prezzi delle auto Che vengono venduti in Argentina, perché mirano principalmente a promuovere le esportazioni.

READ  Iberdrola ed Endesa soffrono in borsa e perdono 4,4 miliardi di euro di capitale in due giorni | mercati

“Con uno scopo Migliorare la competitività e stimolare la crescita del settore automobilisticoLo ha annunciato il funzionario attraverso il suo account sul social network

La società ha osservato che “il Gruppo Volkswagen Argentina ha investito più di 1,2 miliardi di dollari dal 2016, e più di 1,7 milioni di unità sono state prodotte a Pacheco e 15 milioni di cambi a Cordoba”.

“Sarà mantenuta anche l’esenzione dai dazi all’esportazione”, ha aggiunto Esportazioni in aumento Che è in vigore dal 2021 e il sistema di registrazione sarà organizzato e digitalizzato Rifornimento delle scorte (Repostock)“, spiegò Kabuto.

Per quanto riguarda l’aumento delle esportazioni, si recupera un beneficio per chi supera di anno in anno il volume delle vendite all’estero. Era in vigore dal 2021 ma è terminato lo scorso dicembre. Si tratta di un incentivo attraverso il quale la percentuale di esportazioni che si presenta in aumento rispetto al 2020 non paga i consueti dazi di importazione del 4,5%.

Il ministro dell’Economia ha sottolineato che “queste misure lo consentiranno I fornitori vendono parti ai terminali con tariffe e tasse ridotte Ci sarà una riduzione del costo dei pezzi di ricambio nazionali per l’esportazione. In questo senso, ha aggiunto, i dazi doganali sugli stampi metallici utilizzati nell’industria automobilistica aumenteranno dal 35% al ​​12,6%, mentre i dazi doganali sugli stampi per iniezione plastica passeranno dal 24% al 12,6%.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles