venerdì, Giugno 14, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

E in due secoli, il primo presidente del Messico › Mondo › Granma

immagine: Oggi

Una donna lungimirante e di sinistra ha fatto la storia in America quando è diventata la prima donna presidente del Messico, e anche la candidata che ha ricevuto più voti tra coloro che hanno mai ricoperto la carica di presidente.

Il 2 giugno, la candidata alla presidenza della coalizione Let’s Keep Making History (Morena-PT-BVM), Claudia Sheinbaum Pardo, ha ottenuto un numero record di voti che la collocano in una fascia compresa tra il 58,3% e il 60,7% dei voti.

Solo uomini hanno governato il suo paese dal 1824 al 2024, il che significa 200 anni consecutivi di potere maschile, che è ciò che è oggi Claudia, una messicana nota per il suo importante lavoro come parte del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici e che nel 2007 ha vinto il Nobel per la pace Premio . .

È nata il 24 giugno 1962 a Città del Messico, figlia del chimico Carlos Sheinbaum Yoslevitz e della biologa Ani Pardo Simo, entrambi discendenti da una famiglia ebrea di origine bulgara e lituana.

Sheinbaum ha un solido background accademico, studi che non erano legati alla politica, poiché ha conseguito una laurea in fisica presso l’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM) e ha anche conseguito master e dottorati in ingegneria energetica, che vengono applicati come parte del loro politica sociale del Paese.

Oggi 61enne, è noto per la sua forte formazione accademica, capacità di leadership e impegno nella politica della Quarta Trasformazione della Vita Pubblica in Messico, promossa dal Presidente Andrés Manuel López Obrador (AMLO), come parte del Programma. Dei cambiamenti che mirano a mettere al primo posto le popolazioni più lasciate e a dare attuazione al diritto alla tutela della salute.

READ  Pulpito dell'Avana

I legami tra Sheinbaum e Amlo si sono sviluppati soprattutto a partire dal 2000, quando è stata ministra dell’Ambiente fino al 2006, periodo in cui ha promosso progetti come l’utilizzo dell’energia solare, il controllo delle emissioni e l’acquisto di terreni protetti. Lo sottolinea la rivista Ambito.

Nella sua carriera politica sono stati evidenziati il ​​suo coinvolgimento nel Partito della Rivoluzione Democratica e il suo ruolo di membro fondatore del partito Movimento per il Rinnovamento Nazionale (Morena).

È stata anche capo delegazione a Tlalpan, dal 2015 al 2017, mentre nel dicembre 2018 è stata capo del governo di Città del Messico, quando ha fatto la storia, essendo la prima donna eletta a questa carica politica nel territorio. Che durò fino a giugno 2023.

L’UNESCO ne ha riconosciuto la gestione a livello sanitario, in quel periodo, per la corretta gestione della pandemia di Covid-19.

È stata dichiarata candidata alla presidenza del Partito Morena il 6 settembre 2023, dopo aver vinto il processo di nomina interna.

Il 3 giugno, quando fu annunciata la sua vittoria, ringraziò i milioni di messicani che avevano deciso di votare per il Quarto Turno.

“È il riconoscimento da parte del popolo messicano della nostra storia, ma soprattutto del nostro progetto nazionale”, ha affermato.

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles